Studio Campese odontoiatria Ferrara

Cos’è la protesi dentale rimovibile?

La protesi rimovibile, è un tipo di protesi dentaria che può essere tolta e reinserita nel cavo orale a piacimento dal paziente.

Che tipi di protesi rimovibile esistono?

Esistono due principali tipologie di protesi rimovibili:
a supporto mucoso (che si appoggiano solo sulla gengiva, ad es. le dentiere);
ad appoggio dentale (vengono chiamate protesi mobili parziali, perchè sfruttano i denti presenti per avere stabilità).

Cos’è la protesi rimovibile ad appoggio mucoso (protesi mobile totale o dentiera)?

È un tipo di protesi rimovibile che si appoggia unicamente sulle gengive.
protesi-rimovibile-1

Cos’è una protesi parziale ad appoggio dentale?

È una protesi mobile che sostituisce parte dei denti perché alcuni sono ancora presenti; i denti residui danno stabilità alla protesi attraverso sistemi di ancoraggio viagra sans ordonnance (ganci, attacchi ecc..) mentre il corpo della protesi appoggia sulla gengiva.
protesi-rimovibile-2

Protesi parziale acrilica inferiore con ganci estetici

Quali sono i materiali di cui sono fatte?

Le protesi rimovibili, sia ad appoggio mucoso che a supporto dentale, possono essere eseguite in resina acrilica e/o metallo (sia prezioso che acciaio).

Cos’è la resina acrilica?

La resina acrilica è un composto chimico che comprende una vasta gamma di polimeri e copolimeri derivati dall’Acido Acrilico. In odontoiatria il più utilizzato è il PoliMetilMetaAcrilato (PMMA) che unisce ottime proprietà estetiche e meccaniche (si ripara molto facilmente).

Quali sono i metalli utilizzati?

Sono utilizzate leghe di metalli preziosi (oro, platino e altri) e leghe metalliche non preziose a base di acciai (quando le protesi mobili parziali utilizzano metallo

come sostegno, si chiamano scheletrati).
protesi-rimovibile-3
Scheletrato per arcata superiore

PROTESI MOBILE TOTALE

Quando mancano tutti i denti, possiamo riabilitare la bocca del paziente con protesi che si appoggiano unicamente sulle gengive. Questo tipo di protesi è più conosciuto con il nome di protesi totale in resina (dentiera) riabilita una o entrambe le arcate dentarie, poggiando esclusivamente sulle mucose del paziente.
Nonostante la stabilità della protesi sia limitata per il fatto che essa è solo “appoggiata” sulle gengive (la stabilità è ulteriormente compromessa dal graduale riassorbimento osseo sottostante, che richiede successivi “ribasamenti” della protesi da parte dell’odontoiatra) e la forza masticatoria sia ridotta rispetto ad altre soluzioni protesiche, la protesi totale rappresenta a tutt’oggi una soluzione economica e poco complessa per ripristinare le funzioni orali del paziente.
Lo Studio Campese, attraverso l’utilizzo se vende viagra di materiali innovativi (resine e ceramiche), garantisce la validità funzionale, estetica ed anallergica del risultato.
protesi-rimovibile-4

Protesi totali in resina acrilica

PROTESI MOBILE PARZIALE ACRILICA

La protesi parziale acrilica condivide il materiale costruttivo con la protesi mobile totale, ma la sua peculiarità consiste nel fatto che pur appoggiandosi sulla gengiva la sua stabilità viene dai denti residui. Infatti, è dotata di ganci che, abbracciando i denti, creano un attrito che trattiene la protesi e le impedisce di spostarsi.

protesi-rimovibile-5
Protesi parziale acrilica superiore con ganci estetici in acetalico

Cosa sono i ganci protesici?

Sono delle strutture di raccordo tra la protesi ed i denti naturali che riducono i movimenti indesiderati delle protesi nel cavo orale. Possono essere metallici od estetici, in materiali plastici (resine acriliche o viniliche).

protesi-rimovibile-6
Protesi parziale acrilica con ganci estetici

protesi-rimovibile-7

Ganci in acciaio su protesi parziale acrilica

PROTESI MOBILE SCHELETRATA

La protesi scheletrata rappresenta la soluzione per eccellenza nel ripristino delle edentulie parziali con tecniche tradizionali. Si tratta di un particolare dispositivo, composto da uno “scheletro” metallico di sostegno che supporta i denti protesici della dentatura da ripristinare.
Questa protesi ha la caratteristica di distribuire le forze della masticazione su due strutture:
1) Sui denti di appoggio che, per mezzo dei ganci, fungono da ritenzione della protesi, facendola stare ferma.
2) Sulla mucosa (la gengiva) della zona dove mancano i denti (sella edentula).
protesi-rimovibile-8

Protesi scheletrata superiore con ganci

Perché lo scheletrato è la riabilitazione mobile parziale per eccellenza?

1) Per i volumi ridotti della protesi: il metallo garantisce robustezza e leggerezza alla struttura, anche con spessori molto ridotti rispetto alla resina acrilica, che necessita di spessori molto più elevati a scapito del comfort.
2) I ganci che sostengono la struttura ai denti naturali sono molto sottili ed estetici.

protesi-rimovibile-9
Protesi scheletrata inferiore senza i denti protesici e la resina acrilica

Vantaggi:
Confort per i volumi protesici ridotti.
Costi di acquisto, manutenzione e riparazione economici, ma più alti rispetto alla protesi in sola resina acrilica.
Facilità nell’igiene e la manutenzione.

Svantaggi:
Rischio di carie sui denti dove si trovano i ganci a causa del continuo sfregamento.
Rischio di malattia parodontale per i denti di sostegno a causa delle tensioni provocate su di essi dalla protesi durante la masticazione.

La protesi scheletrata può essere collegata ai denti naturali ricoperti da protesi fissa, prendendo il nome di Protesi Combinata.

PROTESI COMBINATA

Cos’è la Protesi Combinata?

La protesi combinata è un tipo di protesi dentaria costituita da una parte fissa, non rimovibile dal paziente, e una parte mobile (estraibile dal paziente).
In questo caso lo http://www.cialisgeneriquefr24.com/cialis-bloque-en-douane/ scheletrato (parte mobile) viene ancorato a protesi fisse (corone protesiche o capsule) non attraverso ganci, ma con particolari micro-attacchi che si incastrano in sedi ricavate nelle corone che ricoprono i denti naturali.

protesi-rimovibile-10

Protesi combinata superiore

protesi-rimovibile-11

Attacco rigido di connessione

fra scheletrato e parte fissa

Vantaggi:
La struttura è più stabile, in quanto lo stress del carico masticatorio proveniente dalla porzione mobile si distribuisce su più denti.

Svantaggi:
Rischi di decementazione della parte fissa a causa degli stresses provocati dalla parte mobile.
Maggior costo rispetto ad un normale scheletrato.

OVERDENTURE

Quando residuano delle radici o il chirurgo inserisca degli impianti nell’osso residuo, non sufficienti però per una riabilitazione fissa, possiamo usarle per stabilizzare una protesi totale. Questo tipo di protesi si chiama Overdenture (dall’inglese sopra i denti) ed è costituito da una protesi totale rimovibile ancorata a radici naturali opportunamente trattate o ad impianti in titanio. I denti (o gli impianti) vengono ricoperti con piccole capsule dotate di un attacco maschio, mentre http://www.cialispharmaciefr24.com/cialis-20-mg-comprime-pellicule-boite-de-8/ nella protesi vengono inserite le femmine che una volta collegate, stabilizzeranno la protesi per attrito. (Vedi anche Implantologia)
protesi-rimovibile-12
Protesi totale inferiore con due overdenture